Informazioni sui tributi

L’Ufficio Tributi è ubicato in via Piazza Roma, presso il palazzo municipale al piano terra, ed è aperto al pubblico nei seguenti orari:

lunedì dalle 9 alle 12

martedì dalle 15 alle 17:00

mercoledì dalle 9 alle 12

giovedì dalle 15 alle 17:00

venerdì dalle 9 alle 12.

I recapiti telefonici sono i seguenti: 0823 75 95 31, 0823 75 95 36 e 0823 75 95 37

Ogni cittadino può calcolare e stampare in autonomia il modello F24 per pagare l’IMU accedendo al Calcolatore IMU

La Legge di Bilancio 2020, con decorrenza dal 1° gennaio 2020, ha riorganizzato la tassazione comunale sugli immobili.

Con l’abrogazione della I.U.C., e quindi della TA.S.I. (sopravvive solo la TARI – tassa rifiuti) il Legislatore ha riformulato la disciplina dell’I.M.U. 2020 in un unico testo normativo (contenuto nell’art. 1, commi da 738 a 783 della Legge n. 160 del 27 dicembre 2019).

La nuova IMU 2020 mantiene l’esenzione già prevista per IMU e TASI per l’abitazione principale.

Non è più prevista, invece, l’esenzione per l’unità immobiliare disabitata di titolari di pensioni estere iscritti all’AIRE.
Inoltre, a seguito dell’abrogazione della TASI non è più prevista la quota per l’inquilino. Per finalità di invarianza complessiva di gettito le nuove aliquote sono date dalla sommatoria di quelle applicabili in precedenza per IMU e TASI.

Tassa sui Rifiuti (TARI):

Le aliquote tributarie sono state fissate con Deliberazione di Consiglio Comunale e verranno trasmesse le relative bollette a domicilio.

Si precisa che l’importo del pagamento è determinato da una quota fissa (parametrata alla dimensione del nucleo familiare) e da una quota variabile (proporzionale alla superficie dell’abitazione). Per le utenze non residenziali, invece, la quota è determinata con criterio proporzionale ad aliquota differenziata per tipologia di attività.

Addizionale Comunale all’IRPEF:
Il Consiglio Comunale, con Deliberazione n. 82 del 29 novembre 2013 (pubblicata all’Albo Pretorio il 4 dicembre 2013 e sulla presente sezione del portale web istituzionale il giorno 5 dicembre 2013) ha determinato l’aliquota dell’addizionale comunale IRPEF per l’anno 2013 nella misura dello 0,8%. L’aliquota è prorogata anche per l’anno 2016.

Il testo completo della Deliberazione può essere letto cliccando qui.